Article Marketing Italiano

Inserisci comunicato stampa Gratis

Polivinil produce la macchina più grande al mondo per lo stampaggio rotazionale

Polivinil Rotomachinery, è un’azienda tra le più note nel settore delle costruzioni di apparecchiature rotazionali per lo stampaggio. Ha appena rilasciato un video industriale che spiega le funzioni della macchina dotata di doppio carrello SRM-7500: lo shuttle più grande al mondo.

Lo stampaggio rotazionale è una peculiare tecnica usata nella produzione di oggetti di tutte le dimensioni, privi di materiale interno, in materia plastica.

Le polveri plastiche vengono immesse nel macchinario, che riscaldandosi e ruotando fonde le polveri. La sostanza plastica aderisce allo stampo industriale  uniformemente. Giunto a raffreddamento completo il prodotto finale viene estratto. La macchina SRM-7500 è l’attrezzatura più grande al mondo del suo genere.

Per realizzare il video di presentazione, adattato alla distribuzione su diversi canali social e su Youtube, l’azienda si è rivolta ad una società di produzione digitale specializzata nella realizzazione di video di macchine e impianti industriali con particolare attenzione al settore degli stampi industriali e dello stampaggio rotazionale di materie plastiche.

Sono emerse alcune criticità nella realizzazione del video soprattutto legate alle enormi dimensioni dell’apparecchiatura. Per la presentazione sono stati prodotti 4 video a contenuti diversificati: una serie di video promozionali, un video contenente una guida per l’utilizzo della macchina, un video a 360 VR che mostra il funzionamento del macchinario dall’interno e un video 3d che mostra il flusso di energia termica.

La macchina è dotata di bracci operanti in un diametro d’azione di 7500mm, oltre a preservare tutti i vantaggi delle attrezzature shuttle Rotomachinery Group: capacità di carico, chiusure senza porte dei forni, predisposizione all’istallazione di carrelli aggiuntivi.

video 360 VR industriale
clicca sull’immagine per vedere un video 360 VR sullo stampaggio rotazionale

La gestione viene effettuata attraverso l’interfaccia touch. Il software permette la restituzione dei parametri e delle temperature interne e delle ricette memorizzate.

L’apparecchiatura per lo stampaggio rotazionale SRM-7500, viene prodotta negli stabilimenti europei e nordamericani, secondo gli standard Rotomachinery Group. Il macchinario possiede bruciatore digitale, forni coibentati e ventilatori a diverse velocità. Tutto questo garantisce riduzione dei costi, velocità nel rientro degli investimenti e alti livelli di performance.

La SRM-7500 è dotata del sistema REGEN, che permette lo spegnimento del ventilatore in 5 secondi, riuscendo ad azzerare le dispersioni e i cali di temperatura all’interno del forno con ripristino rapido della temperatura dello stampaggio. Sono presenti sonde che modulano la potenza del bruciatore e regolano la velocità di funzionamento dei ventilatori.

Il flusso caldo di aria è regolato in base alla temperatura dello stampo. La velocità dell’aria fredda viene determinata dalle caratteristiche dello stampaggio.

La macchina industriale è dotata di due bracci a C che permetto grandi carichi e di carrelli indipendenti tra loro. Il circuito produttivo risulta capace di adattarsi in modo ottimale a qualunque ciclo di produzione richiesto.

L’ impianto industriale è interconnesso alla rete aziendale con adattamento 4.0. Grazie alla connessione la macchina riceve l’ordine, carica la ricetta per lo stampaggio e inizia la produzione, tutto in autonomia. Prevede, inoltre, la restituzione di feedback produttivi periodici in fondo ad ogni ciclo o a fine turno o impostando un periodo personalizzato. I dati restituiti riguardano le quantità prodotte, i consumi di materia prima ed energetici, informazioni sulla logistica e sul controllo di qualità. È data la possibilità di ottenere i dati di processo, gli allarmi e le informazioni relative al programma produttivo in corso attraverso PC, tablet o smartphone in tempo reale.

La SRM-7500 è stata pensata per ridurre ai minimi termini l’impatto ambientale della produzione, grazie alla riduzione dei consumi, delle emissioni e del recupero di energia reattiva (sistema REGEN) destinata alle utenze posizionate al bordo della macchina.

È importante sottolineare che tutela anche gli operatori grazie alle protezioni e alle barriere che rispecchiano le norme oltre al fatto di utilizzare ventilatori altamente performanti e molto silenziosi.

Giuseppe Galliano Studio
C.so Cavallotti 24
28100 NOVARA ITALY
www.giuseppegalliano.it

 

Segnala Sito Gratis | Segnala Azienda Gratis | Inserisci Azienda Gratis | Directory Gratis | Segnala Sito Gratis | Segnala Azienda Gratis | Inserisci Azienda Gratis | Directory Gratis | Article Marketing | Inserisci Articolo Gratis | Pubblica Articolo Gratis | Inserisci Comunicato Stampa Gratis