Article Marketing Italiano

Inserisci comunicato stampa Gratis

Oro della Russia imperiale trovato in Giappone

Fin dalla notte dei tempi l’oro viene associato a storie e leggende che raccontano di tesori nascosti o persi in luoghi più o meno raggiungibili della terra o nel fondo degli abissi a causa di qualche naufragio.
Ciò che accomuna questo questi racconti è la certezza che eventuali tesori dispersi possano essere ritrovati in quanto l’oro è di per se un metallo indistruttibile che non si deteriora a prescindere dalle condizioni ambientali in cui si trova.
L’ultimo tesoro d’oro smarrito salito agli onori della cronaca è quello che riguarda la sorte di una consistente parte dell’oro russo dell’età imperiale.
Questo tesoro è noto anche come oro di Kolchak, questo sarebbe stato inviato dalla Russia presso una banca in Giappone come pagamento in contanti per una fornitura di armi a favore dell’esercito imperiale russo che fino al 1922 fu impegnato a contrastare la rivoluzione bolscevica.
La rivoluzione ebbe successo è la Russia da impero divenne quella che fino a pochi decenni fa era l’URSS.
Il fatto che ancora oggi lascia aperta la questione dell’oro russo inviato in quell’epoca in Giappone è che la fornitura di armi che doveva essere consegnata al generale Kolchak dell’impero russo di allora non venne mai consegnato.
La mancata consegna della fornitura di armi fu causata dalla tragica fine del generale russo che fu fucilato di rivoluzionari bolscevichi prima che le armi potessero arrivare in sostegno del suo esercito.
In Russia la guerra civile e l’instabilità continuò per vari anni fino al 1922 con l’avvento dell’URSS, nonostante ciò il nuovo governo del paese non affrontò la questione dell’oro inviato in Giappone, seppur i contatti diplomatici tra i due paesi ripresero normalmente anche dopo la caduta della Russia Imperiale.
Nonostante l’oro inviato in Giappone fosse una quantità notevole sembra che la Russia non abbia mai voluto affrontare la questione, forse anche per una volontà del partito comunista russo di cancellare completamente ogni riferimento al passato imperiale del paese.
Negli ultimi decenni anche l’URRS è caduta e sembra che lentamente la questione dell’oro di Kolchak stia lentamente tornando alla luce supportata da alcuni vecchi documenti che furono allora firmati dalle due parti.
Nonostante ciò anche oggi nessun passo ufficiale è stato fatto da nessuna delle due parti come se quel prezioso e travagliato tesoro sia una questione che nessuno ha interesse a parlarne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Segnala Sito Gratis | Segnala Azienda Gratis | Inserisci Azienda Gratis | Directory Gratis | Segnala Sito Gratis | Segnala Azienda Gratis | Inserisci Azienda Gratis | Directory Gratis | Article Marketing | Inserisci Articolo Gratis | Pubblica Articolo Gratis | Inserisci Comunicato Stampa Gratis