Article Marketing Italiano

Inserisci comunicato stampa Gratis

Serranda bloccata: cosa fare per aprirla

Le serrande bloccate sono un problema fastidioso ma risolvibile con le giuste manovre e un po’ di pazienza. La prima cosa da fare quando si blocca la serranda è individuare il motivo del blocco per andare ad agire dove serve. Vediamo insieme, con le indicazioni fornite dal nostri servizio di riparazioni fabbro di fiducia, quali sono i motivi principali per i quali una serranda può rimanere bloccata e come sistemarla.

 

Serranda bloccata: rottura del nastro

Il nastro utilizzato per alzare e abbassare la serranda subisce un logorio costante nel tempo a causa del continuo uso; non è quindi difficile che possa lesionarsi e rompersi. La cosa migliore sarebbe tenere costantemente monitorato lo stato in cui versa il nastro e sostituirlo prima che si strappi.

La sostituzione, che avvenga prima o dopo la rottura, prevede una serie di passaggi abbastanza semplici ma che richiedono una certa precisione. Preparare gli strumenti prima di iniziare il lavoro di sostituzione (scala, cacciavite, nastro nuovo) ci farà risparmiare tempo evitandoci di salire e scendere in continuazione dalla scala.

Una volta sciolti i nodi che fermano il nastro, si dovranno allentare le viti (di solito una o due) che lo fissano alla carrucola. Fatto questo si potrà far passare il nastro nuovo attraverso i beccucci a parete e fissarlo nuovamente con le viti rifacendo i nodi. Il lavoro è semplice, ma può essere disagevole per via degli spazi ridotti in cui manovrare.

Serranda bloccata: rottura delle stecche

Può capitare che le stecche che compongono la serranda si rompano (di solito a causa di un corpo estraneo, anche di piccole dimensioni, che vi si blocca in mezzo), rendendo impossibile alzarla o abbassarla. In questo caso l’unica soluzione è la sostituzione dell’elemento danneggiato.

Per comodità è bene valutare la posizione della stecca: se si trova nella parte alta del rullo sarà più pratico far scendere completamente la serranda, liberare il rullo, rimuovere e sostituire la stecca e ripristinare la serranda. Se invece il problema si presenta in stecche poste nella prima parte del rullo o in una zona centrale, sarà più agevole sollevare la serranda fino ad un livello in cui sia facile lavorare e sostituire la stecca come nel caso precedente.

In questa seconda ipotesi, diventa fondamentale avere cura di bloccare il rullo con un fermo, in maniera da non correre il rischio che la serranda si chiuda mentre stiamo lavorando rischiando di farci male o rompere altri elementi.

Serranda bloccata: pomelli usurati

Potrebbe capitare che la serranda rimanga sollevata e, nonostante gli elementi e il nastro siano in ottimo stato, non ne voglia sapere di scendere.

Il motivo potrebbe essere legato ai pomelli che si trovano all’estremità finale della serranda che rovinandosi e deformandosi possono cambiare di volume e incastrarsi nel loro fermo.

La soluzione è bloccare il rullo con un perno, smontare e sostituire i pomelli. L’operazione è piuttosto banale ma richiede una certa attenzione perché si dovrà lavorare in altezza e, nel caso delle serrande delle finestre, potrebbe essere necessario sporgersi all’esterno. In caso di difficoltà si potrà sempre decidere di chiedere l’aiuto di un fabbro esperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Segnala Sito Gratis | Segnala Azienda Gratis | Inserisci Azienda Gratis | Directory Gratis | Segnala Sito Gratis | Segnala Azienda Gratis | Inserisci Azienda Gratis | Directory Gratis | Article Marketing | Inserisci Articolo Gratis | Pubblica Articolo Gratis | Inserisci Comunicato Stampa Gratis