Article Marketing Italiano

Inserisci comunicato stampa Gratis

Realizzazione siti web e tecnologia: siti statici o dinamici?

Quando ci si occupa di Realizzazione Siti Web Roma ci sono tanti modi, alcuni semplici e altri complessi, per creare un sito web. In particolare, gli specialisti di web design distinguono tra siti statici e dinamici. Vediamo di cosa si tratta.

  1. Sito web statico

Il sito statico ha pagine distinte e fogli di stile oltre a script per rendere la navigazione piacevole. Per aggiornarlo bisogna scaricare il file, modificarlo e ricaricarlo online, tuttavia il sito statico ha alcuni svantaggi: non si può usare un editor visuale per modificare le pagine, non si possono caricare automaticamente le immagini né fare più modifiche allo stesso momento.

In altre parole è necessario conoscere l’HTML e il CSS e non si tratta sicuramente del sito più adatto a gestire progetti complessi. Oggi chi sceglie il sito web statico lo fa per avere un biglietto da visita virtuale destinato a non subire modifiche nel tempo.

Per creare i siti statici e automatizzare parte delle operazioni di gestione si usano oggi i generatori di siti statici, che permettono di dar vita ad un sito web sul computer, da caricare poi sul server. Per la gestione di dati, moduli, prenotazioni e ecommerce bisognerà dotarsi della programmazione serverless, tuttavia si tratta di un sito adatto a piccole realtà che vogliono la massima sicurezza.

  1. Sito web dinamico

La maggior parte dei siti su cui ci troviamo ogni giorno a navigare sono siti web dinamici sviluppati con diverse tecnologie a seconda del budget e del grado di interattività e complessità richiesto. Un esempio di sito dinamico è quello realizzato con CMS open source come WordPress, Joomla e Drupal oltre a molti altri. Si tratta di piattaforme con determinate caratteristiche costituti tutti da:

  • Grafica;
  • Database;
  • Interfaccia visiva per la gestione dei contenuti;
  • Plugin, ovvero funzionalità aggiuntive per espandere la funzionalità del sistema.

In ogni caso è importante considerare che anche se il CMS è gratuito ci sono costi per lo sviluppo del progetto grafico, la realizzazione dei contenuti, lo sviluppo e la personalizzazione dei moduli, la creazione dell’ambiente di test, il lancio e il post-lancio. A queste attività si aggiunge il monitoraggio continuo e l’aggiornamento periodico del sito per garantire funzionalità e sicurezza.

Scegliere un sito dinamico con una soluzione open source è ideale soprattutto se in azienda c’è personale che si può occupare della manutenzione e aggiornamento del sito e se la gestione ordinaria, dopo la realizzazione affidata ad una web agency, può essere fatta internamente all’azienda.

Se, invece, mancano competenze adeguate si può optare per un servizio chiavi in mano di gestione del sito che comprende installazione, manutenzione e aggiornamenti.

In conclusione, siti web statici e dinamici hanno caratteristiche diverse e la scelta dell’uno o dell’altro dipende dalle esigenze aziendali e dagli obiettivi che si vogliono raggiungere con il sito web.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Segnala Sito Gratis | Segnala Azienda Gratis | Inserisci Azienda Gratis | Directory Gratis | Segnala Sito Gratis | Segnala Azienda Gratis | Inserisci Azienda Gratis | Directory Gratis | Article Marketing | Inserisci Articolo Gratis | Pubblica Articolo Gratis | Inserisci Comunicato Stampa Gratis