Article Marketing Italiano

Inserisci comunicato stampa Gratis

Porta bloccata: cosa fare e chi chiamare?

Come risolvere il problema di una porta bloccata? Chiamare un fabbro è sicuramente il primo passo paso da compiere.

Tornare a casa e non riuscire ad aprire la porta d’ingresso è uno degli incubi peggiori che un essere umano possa provare. Ci sono tanti motivi attribuibili a una porta bloccata; i più comuni sono: perdita delle chiavi, scarsa manutenzione della serratura e rottura della chiave. Come si può risolvere in fretta questo problema? Vediamolo insieme.

Contattare un fabbro professionista

La soluzione più indicata per sbloccare una porta in sicurezza rimane quella di rivolgersi a una figura professionale: l’esperto interverrà in modo tempestivo risolvendo il blocco senza causare danni alla porta. Se non sai chi contattare prova a fare una ricerca sul web, ad esempio cercando Fabbro Torino se risiedi vicino al capoluogo piemontese. Il prezzo di un pronto intervento porta blindata non è così elevato come si possa credere. I prezzi sono concorrenziali e la maggior parte dei professionisti riescono a raggiungere l’indirizzo segnalato entro un’ora dalla chiamata. Tentare il fai da te in questi casi è assolutamente controindicato: rompendo la serratura da solo o tentando l’accesso da una finestra, rischierai non solo di causare danni inutili e costosi alle tue porte e serrature, ma anche a te stesso.

Come fa un fabbro ad aprire una porta?

Sebbene ci siano dispositivi di bloccaggio estremamente difficili da aggirare, non ce ne sono di veramente impenetrabili. Un fabbro autorizzato possiede le competenze e gli strumenti per sbloccare quasi tutte le serrature, comprese quelle di ultima generazione. La prima cosa che farà un fabbro è provare a manipolare il meccanismo, aprendo la serratura senza causare alcun danno e permettendoti di continuare ad utilizzare la chiave che hai già. La maggior parte delle volte questo metodo funziona. In alternativa il fabbro sostituirà l’intero meccanismo.

 

Vigili del fuoco: si o no?

Molte persone, prese dal panico, chiamano i vigili del fuoco che il più delle volte, per ripristinare l’accesso all’abitazione, sfondano il meccanismo di chiusura. A quel punto si dovrà lo stesso contattare un fabbro per la sostituzione della serratura; ma per sbloccare una porta non è detto che sia necessario rompere il dispositivo di chiusura. Un bravo fabbro sa come procedere per attuare l’intervento meno invasivo e costoso.

 

Tenere un paio di chiavi di riserva

C’è un modo per evitare di ritrovarsi con una porta bloccata; consiste nel consegnare una copia delle chiavi a un parente fidato, in modo tale che nel momento in cui dovessi dimenticare le chiavi, a causa di una distrazione, non dovrai ricorrere a interventi drastici. Ovviamente questo metodo perde utilità nel caso in cui la chiave si sia spezzata all’interno della serratura: in quel caso l’intervento di un fabbro è assolutamente necessario!

 

Perché la manutenzione delle serrature è così importante?

Un’altra cosa che va fatta per evitare il blocco di una porta è la manutenzione della serratura, cosa che in molti non fanno perché pensano che la propria serratura sia immortale e resistente a tutto. In realtà non è così; i sistemi di chiusura sono esposti ai fenomeni atmosferici e quindi, col tempo tendono a guastarsi. Volendo possiamo occuparci da soli della manutenzione della serratura, o per lo meno in parte. Come? Lubrificandola con un prodotto specifico per questo genere di interventi, in questo modo si eviterà che con il passare del tempo la serratura possa incepparsi​.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Segnala Sito Gratis | Segnala Azienda Gratis | Inserisci Azienda Gratis | Directory Gratis | Segnala Sito Gratis | Segnala Azienda Gratis | Inserisci Azienda Gratis | Directory Gratis | Article Marketing | Inserisci Articolo Gratis | Pubblica Articolo Gratis | Inserisci Comunicato Stampa Gratis