Article Marketing Italiano

Inserisci comunicato stampa Gratis

Plug in – Ecco quando, Ecco perché, Ecco dove

Quando si parla di auto ibride ci si riferisce soprattutto a veicoli dotati di un duplice motore: uno a combustibile e uno elettrico. Non molti però sanno che non esiste un’unica tecnologia per costruire un motore del genere: nel caso di Volkswagen il ruolo del leone la fa la tecnologia delle auto plug in, considerata la più performante per la realizzazione di auto ibride.

Quali sono le caratteristiche principali di veicoli di questo segmento?

I vantaggi delle auto plug in

Iniziamo a scoprire quali sono i principali vantaggi delle auto plug in.

Abbiamo già detto che oltre al motore a combustibile è presente un motore elettrico. Proprio questo motore, e il sistema di ricarica, sono il fulcro della rivoluzione della mobilità portata in strada dalle auto ibride.

Il motore elettrico può essere infatti ricaricato, nelle auto plug in, attraverso due modi: il primo è grazie al collegamento con fonti esterne (non solo le classiche colonnine, ma anche la semplice presa elettrica nel nostro box auto), il secondo è invece attraverso la frenata. Ciò significa che anche lontani da una fonte di energia saremo comunque in grado di mantenere in buono stato il livello di carica, anche semplicemente muovendoci in città: le numerose frenate a cui ogni giorno siamo sottoposti, tra semafori, incroci e altro, saranno adesso nostri alleati nel ricaricare la batteria della nostra auto semplicemente muovendoci.

Perché è così importante che la batteria del motore elettrico sia carica? Perché le auto plug in possono muoversi utilizzando esclusivamente il motore elettrico, con un’autonomia che si attesta intorno ai 50 km, un tragitto che finiamo per percorrere senza troppe difficoltà in una normale giornata in città.

Il consumo di combustibile diventa quindi minimo, cambiando in maniera decisa la nostra idea di mobilità. Anche i tempi di ricarica sono molto buoni: nella normale presa elettrica casalinga il tempo di ricarica è di quasi quattro ore (basterà quindi ricaricare la nostra auto la sera, una volta riposta nel box), mentre nelle colonnine pubbliche, o nell’apposita presa che potrete installare nel vostro box, i tempi di ricarica si abbassano a circa due ore.

I modelli Volkswagen

Volkswagen propone diversi modelli di auto dotate di motore plug in:

  • Golf GTE
  • Passat GTE
  • Passat Variant GTE

Pur nelle loro differenze, trattandosi di modelli diversi, dedicati a segmenti di mercato differenti tra loro, le auto plug in del marchio Volkswagen sono accomunate dalla stessa tecnologia, che consente di ottenere alte prestazioni e bassi consumi senza scendere a compromessi.

Da notare la batteria agli ioni di litio che viene montata di serie su queste auto: sono garantite per 8 anni o per 160.000 km, a dimostrazione di come possano accompagnare la vita della nostra automobile senza alcun problema.

Si tratta infatti di batterie che hanno abbandonato il vecchio problema delle batterie con effetto memoria, e che si propongono per essere una soluzione da non sostituire nel corso del tempo. Proprio la batteria è il segreto della grande autonomia di queste auto ibride.

Il consiglio è quello di rivolgervi al centro Volkswagen più vicino a voi, per conoscere ogni dettaglio di queste auto, e scegliere consapevolmente di entrare in un mondo più sostenibile e verde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Segnala Sito Gratis | Segnala Azienda Gratis | Inserisci Azienda Gratis | Directory Gratis | Segnala Sito Gratis | Segnala Azienda Gratis | Inserisci Azienda Gratis | Directory Gratis | Article Marketing | Inserisci Articolo Gratis | Pubblica Articolo Gratis | Inserisci Comunicato Stampa Gratis