Article Marketing Italiano

Inserisci comunicato stampa

L’ingerenza delle mafie nel mondo del gioco e lo sforzo di Polizia e Operatori

L’ingerenza della criminalità organizzata nel mondo del gambling è una realtà consolidata e spesso sottovalutata. Lo scorso 9 dicembre si è svolto un incontro formativo promosso dalla Regione Veneto e da Avviso Pubblico, dal nome ”Mafie e e Coronavirus, strumenti di prevenzione e contrasto”.

Il contrasto al gioco illegale

Nella kermesse si è parlato tanto dell’ingerenza delle mafie nei vari settori, con ampio spazio agli interessi del crimine organizzato nei confronti del settore del gioco. In questa fase è stato evidenziato innanzitutto il progresso svolto da parte delle forze dell’ordine nel contrasto al gioco: giocare ad un gioco che ingrossa le casse della criminalità organizzata equivale a giocare in modo non sicuro.

E la mancata tutela del consumatore, specialmente in un ambito come quello online, può portare due problematiche serie: il pericolo di esporre i propri dati sensibili, il rischio di sviluppare una dipendenza da gioco. Gli Enti Locali stanno collaborando al massimo delle loro possibilità per contrastare la ludopatia. Sul fronte del gioco illegale, i vertici della Polizia Locale hanno segnalato lo sgombero avvenuto – in Veneto – di numerose bische clandestine.

La lotta degli operatori

Cosimo Mancini, Vice Questore dell’Antimafia, ha focalizzato l’attenzione del suo intervento sui rapporti tra il gioco e le mafie. La criminalità sa quanto possa fruttare il gioco illegale, sia per risorse economiche cui attingere, tramite il riciclaggio, sia per le prospettive imprenditoriali. Si rileva, inoltre, la presenza di tante attività che si nasconono dietro lo specchio della legalità ma che invece contribuiscono al mercato illecito. Il tutto mentre i giocatori continuano a giocare noncuranti dei pericoli a cui vengono esposti.

Va segnalato, però, anche lo sforzo immane che tutti gli operatori di gioco legale promuovono per contrastare il tessuto del gioco illegale e lo sviluppo di dipendenze. Limiti di giocata, autoesclusione, controlli più serrati, applicazioni delle più innovative tecnologie per evidenziare comportamenti sospetti. Un esempio virtuoso in tal senso è rappresentato da Big Casino, operatore del gruppo Snaitech, che ha messo a punto un efficace sistema di assistenza clienti sempre disponibile per qualsiasi esigenza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Segnala Sito Gratis | Segnala Azienda Gratis | Inserisci Azienda Gratis | Directory Gratis | Segnala Sito Gratis | Segnala Azienda Gratis | Inserisci Azienda Gratis | Directory Gratis | Article Marketing | Inserisci Articolo Gratis | Pubblica Articolo Gratis | Inserisci Comunicato Stampa Gratis