Article Marketing Italiano

Inserisci comunicato stampa

La crescita del settore degli acquisti online, continuerà anche terminata l’emergenza Covid 19?

Come evolverà il commercio nei prossimi mesi?

Negli ultimi giorni, in molti iniziano a chiedersi come quest’emergenza sanitaria ha effettivamente cambiato le abitudini delle persone. Per quanto riguarda il settore degli acquisti online, non è un segreto che in passato l’Italia, non è mai stata ai primi posti tra i paesi con il maggior numero di acquirenti telematici.

Ed i motivi di questo, erano legati a molteplici aspetti. Tra i più significativi sicuramente rientra l’età media dei potenziali acquirenti. Per molti anni infatti il mondo degli acquisti online, è stato prerogativa quasi esclusiva delle generazioni più giovani e maggiormente abituate all’utilizzo di internet.

L’utilizzo delle piattaforme digitali, inoltre fino a qualche anno fa, richiedeva necessariamente l’utilizzo di un computer per accedere a questi servizi, e tutt’oggi basta vedere le statistiche Istat per sapere come nel 2020, ancora buona parte degli italiani, non possiedono un computer in casa.

L’influenza degli smarthphone nel commercio digitale

Con l’arrivo degli smartphone, oggi largamente diffusi, anche in Italia, negli ultimi anni, si è assistito ad una vera e propria inversione di tendenza riguardo l’accesso a internet, un salto, che ha inevitabilmente investito anche il settore degli acquisti online. La maggiore semplicità nell’utilizzo di questi apparecchi insieme alla nascita di applicazioni intuitive realizzate dai principali colossi digitali ha stravolto il settore favorendo l’accesso di chiunque ad un negozio online.

Per comprendere l’impatto che gli smartphone hanno avuto in questo settore, basti pensare che ad oggi più del 60 percento delle transazioni di acquisto vengono inviate da uno smartphone. E nelle metriche di Google i siti con layout migliorato per smartphone, sono preferiti nel posizionamento rispetto agli altri siti.

La nuova emergenza sanitaria dovuta al Covid 19, ha di fatto dato un’ulteriore scossa a questo settore, superati i primi giorni di shock, in molti viste le misure restrittive e la chiusura degli esercizi fisici, hanno approfittato per provare l’esperienza di acquistare un prodotto online, scoprendone con piacere la comodità.

L’esperienza d’acquisto, è stata di fatto seguita da alte poiché ad oggi, stante la notevole compressione della domanda, è un dato che i principali colossi digitali registrino un sostanziale aumento delle vendite.

Ad oggi, sono in molti a chiedersi se questa tendenza sarà mantenuta superata l’emergenza. Sebbene, non sia possibile prevedere il futuro, osservando il passato appare chiaro, come ogni cambiamento che ha riguardato questo settore, abbia avuto degli effetti permanenti.

C’è da dire inoltre, che le politiche di distanziamento sociale, attuate per limitare il diffondersi del virus, non sembrano aiutare la tesi opposta, che vede un ripristino completo della situazione pregressa. Lasciando facilmente presumere come in molti, scoperta la semplicità e la comodità di procedere ad un acquisto online, durante questo periodo, continueranno ad utilizzare i servizi messi a disposizione della rete.

Ulteriori fattori a favore del commercio digitale

Un ulteriore aspetto che sembra favorire notevolmente l’utilizzo di negozi online per l’acquisto di beni e servizi, è la nascita di portali di informazione pensati per aiutare i consumatori nella scelta dei prodotti da acquistare, pur rimanendo a casa. Sono sempre più numerosi infatti i siti di informazione, dove è possibile leggere opinioni, recensioni e testimonianze di utenti o esperti che hanno avuto modo di studiare i diversi prodotti, rendendo più semplice la selezione degli stessi.

Consulenti digitali che assistono 24/24 i tanti lettori interessati ad un determinato bene, esponendogli i pro e i contro e le novità del momento in tempi brevi. Uno degli esempi più interessanti espressione di questo fenomeno è il portale www.opinionidalweb.it che ad oggi rappresenta una delle realità web più innovative in questo settore, volta al miglioramento dell’esperienza d’acquisto.

In conclusione:

L’insieme di questi fenomeni dunque a parere di molti sembrano segnare di fatto un nuovo punto a favore della digitalizzazione. Sebbene certamente, buona parte degli acquisti, terminata l’emergenza torneranno ad avvenire in negozi reali, quegli utenti che in questi mesi, spinti dalla necessita hanno scoperto la possibilità di acquistare i propri beni online, non dimenticheranno dell’esperienza positiva e con buona probabilità torneranno a ripeterla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Segnala Sito Gratis | Segnala Azienda Gratis | Inserisci Azienda Gratis | Directory Gratis | Segnala Sito Gratis | Segnala Azienda Gratis | Inserisci Azienda Gratis | Directory Gratis | Article Marketing | Inserisci Articolo Gratis | Pubblica Articolo Gratis | Inserisci Comunicato Stampa Gratis