Article Marketing Italiano

Inserisci comunicato stampa Gratis

Dolore Cronico: Sintomi Diagnosi e Cura

In cosa consiste il dolore cronico?

Tutti avvertono occasionalmente dolori: in effetti, il dolore improvviso è un’importante reazione del sistema nervoso che avvisa di possibili lesioni.

Quando si verifica una lesione, i segnali del dolore viaggiano dall’area lesa fino al midollo spinale e al cervello. Il dolore di solito diventa meno grave quando la ferita guarisce, tuttavia, il dolore cronico è diverso dal dolore tipico.

Con dolore cronico, il corpo continua a inviare segnali di dolore al cervello, anche dopo che una ferita guarisce.

Questo può durare diverse settimane o anni: il dolore cronico può limitare la mobilità e ridurre la flessibilità, la forza e la resistenza. Ciò può rendere difficile superare le attività quotidiane.

Il dolore cronico è definito come dolore che dura almeno 12 settimane: può essere acuto o sordo, causando una sensazione di bruciore o dolore nelle aree interessate.




Può essere costante o intermittente, andare e venire senza alcuna ragione apparente.

Il dolore cronico può verificarsi in quasi tutte le parti del corpo e può sentirsi diverso nelle varie aree interessate.

Alcuni dei più comuni tipi di dolore cronico includono:

  • mal di testa
  • dolore post-chirurgico
  • dolore post-trauma
  • mal di schiena lombare
  • dolore da cancro
  • dolore da artrite
  • dolore neurogeno (dolore causato da danni ai nervi)
  • dolore psicogeno (dolore che non è causato da malattia, lesioni o danni ai nervi)

Quali sono le cause del dolore cronico?

Il dolore cronico è solitamente causato da una lesione iniziale, come una distorsione alla schiena o un muscolo tirato.

Si ritiene che il dolore cronico si sviluppi dopo che i nervi vengono danneggiati: il danno ai nervi rende il dolore più intenso e di lunga durata.

In questi casi, il trattamento della lesione sottostante potrebbe non risolvere il dolore cronico. In altri casi, tuttavia, le persone avvertono dolore cronico senza alcuna lesione precedente.

Le cause esatte del dolore cronico senza lesioni non sono ben comprese.

Il dolore a volte può derivare da una condizione di salute di base, come ad esempio:

  • Sindrome da stanchezza cronica: caratterizzata da stanchezza estrema e prolungata che è spesso accompagnata da dolore
  • Endometriosi: un disturbo doloroso che si verifica quando il rivestimento uterino cresce al di fuori dell’utero
  • Fibromialgia: dolore diffuso nelle ossa e nei muscoli
  • Malattia infiammatoria intestinale: un gruppo di condizioni che provoca infiammazione dolorosa e cronica nel tratto digestivo
  • Cistite interstiziale: una malattia cronica caratterizzata da pressione e dolore alla vescica
  • Disfunzione temporo-mandibolare: una condizione che provoca dolorosi clic, scoppi o blocco della mascella
  • Vulvodinia: dolore cronico alla vulva che si manifesta senza una causa evidente

Chi è più a rischio di soffrire di dolore cronico?

Il dolore cronico può colpire persone di tutte le età, ma è più comune negli anziani. Oltre all’età, altri fattori che possono aumentare il rischio di sviluppare dolore cronico includono:

  • Avere un infortunio
  • Avere un intervento chirurgico
  • Essere femmina
  • Essere in sovrappeso o obesi

Quali sono i trattamenti per la cura del dolore cronico?

L’obiettivo principale del trattamento è ridurre il dolore e aumentare la mobilità. Questo aiuta a tornare alle attività quotidiane senza disagio.

La gravità e la frequenza del dolore cronico possono differire tra gli individui.

Quindi i medici creano piani di gestione del dolore specifici per ogni persona.




Il piano di gestione del dolore dipenderà dai sintomi e dalle condizioni di salute sottostanti: trattamenti medici, rimedi per lo stile di vita o una combinazione di questi metodi possono essere usati per trattare il dolore cronico.

Farmaci per il dolore cronico

Sono disponibili diversi tipi di farmaci che possono aiutare a trattare il dolore cronico, come ad esempio, antidolorifici da banco o farmaci antinfiammatori non steroidei, ma anche antidolorifici oppioidi, tra cui morfina ed analgesici adiuvanti, come antidepressivi e anticonvulsivanti.

Procedure mediche per il dolore cronico

Alcune procedure mediche possono anche fornire sollievo dal dolore cronico. Un esempio di alcuni sono:

  • Scrambler Therapy: stimolazione elettrica, che riduce il dolore inviando lievi scosse elettriche nei muscoli
  • Blocco nervoso, che è un’iniezione che impedisce ai nervi di inviare segnali di dolore al cervello
  • Agopuntura, che prevede una leggera puntura della pelle con aghi per alleviare il dolore
  • Intervento chirurgico, che corregge le lesioni che possono essere guarite in modo improprio e che possono contribuire al dolore

Non esiste una cura per il dolore cronico, ma la condizione può essere gestita con successo. È importante attenersi al piano di gestione del dolore per alleviare i sintomi.

Il dolore fisico è legato al dolore emotivo, quindi il dolore cronico può aumentare i livelli di stress.

Per saperne di più sul trattamento del Dolore Cronico o prenotare una visita con uno specialista potete contattare il Centro Medico Milano Unisalus al numero +39 02 48013784

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Segnala Sito Gratis | Segnala Azienda Gratis | Inserisci Azienda Gratis | Directory Gratis | Segnala Sito Gratis | Segnala Azienda Gratis | Inserisci Azienda Gratis | Directory Gratis | Article Marketing | Inserisci Articolo Gratis | Pubblica Articolo Gratis | Inserisci Comunicato Stampa Gratis