Article Marketing Italiano

Inserisci comunicato stampa Gratis

Come scegliere la giusta chiusura industriale: caratteristiche e vantaggi per ogni tipologia

In campo industriale trovare le giuste chiusure può fare la differenza. Porte e portoni sono un elemento fondamentale all’interno del quadro logistico dell’azienda, perché recitano una parte attiva nello scambio di mezzi, merci e persone tra ambienti diversi.

Anche se gli spostamenti tra interno e esterno o tra singoli reparti può sembrare una semplice fase intermedia entrano in ballo questioni di tempo, sicurezza ed efficienza che impattano sulla resa del lavoro finale.




Per questo motivo, scegliere i sistemi di chiusura industriale è un’operazione delicata e da stabilire con cura, tenendo conto delle esigenze che impongono logistica e processi aziendali.

Il settore di porte e chiusure si è fatto sempre più specifico, rispondendo a ogni necessità particolare e sempre più precisa. Proviamo a fare una panoramica dei modelli più diffusi, analizzando le caratteristiche e i punti di forza di ciascuno.

Portoni a libro

Le porte a libro sono uno dei primi sistemi di chiusura industriale e essere stati introdotti nei grandi stabilimenti. Il loro funzionamento è del tutto simile alla porte a soffietto domestiche: la struttura si compone di più pannelli in metallo (ante), tenute insieme da giunture e posizionate su una guida a terra.

Aprendo e chiudendo il portone, i pannelli si distendono o si schiacciano su loro stessi con un movimento orizzontale, occupando poco spazio a varco aperto. Il movimento della porta a libro industriale può essere azionata a mano o con sistema motorizzato per un’apertura più facile.

Portoni scorrevoli in ferro

Una variante del portone a libro anche molto antica è il portone scorrevole industriale. Questa chiusura si muove anch’essa in orizzontale con una spinta manuale o sistema motorizzato, una scelta consigliata quando il soffitto del capannone è molto basso.




I portoni scorrevoli sono ottimi sistemi blindati, realizzati in ferro o in spessi pannelli di metallo, che oltre a fare da barriera anti effrazione aumentano l’isolamento termoacustico creando un ambiente interno coibentato e a risparmio energetico.

Porte rapide in PVC

Le chiusure industriali moderne hanno subito un incredibile restyling tecnico ed estetico. I professionisti hanno sviluppato soluzioni al passo con i tempi, performanti e ottimizzate per sveltire processi e passaggi. Tra i nuovi modelli troviamo le porte rapide e veloci in PVC, sistemi ad avvolgimento verticale capaci di salire e chiudersi in pochi secondi, sopportare cicli di lavoro intenso e occupare pochissimo spazio.

Le porte in PVC si fissano al soffitto senza ancoraggi, anche in poco spazio e in strutture non portanti, e vengono azionate in modo automatico tramite un sistema avvolgibile a spirale.

In fase di salita e discesa, la porta rapida non ha bisogno di guida a terra, facilitando i passaggi al di sotto. Inoltre è dotata di sistemi di sicurezza all’avanguardia, come fotocellule e coste resistive, che aumentano la sicurezza del personale della merce trattata.

Porte a impacchettamento

Le porte rapide ad impacchettamento sono una versione alternativa rispetto alle precedenti. Vengono preferite quando i varchi da coprire sono di grandi o grandissime dimensioni, come cantieri navali, hangar di aeroporti, stabilimenti per il compostaggio e simili.

Date le dimensioni, il sistema si ritira in verticale impacchettandosi su se stesso, riducendo lo spazio occupato in pochi centimetri.




Le chiusure industriali a impacchettamento sono inoltre ottimizzate per resistere a forti condizioni meteo avverse, come vento, pioggia e grandine, schermando l’interno del capannone da eventuali rischi e pericoli.

Portoni sezionali

I portoni sezionali sono le chiusure industriali predilette per la realizzazione della baie di carico, varchi di accesso al magazzino con rampe di raccordo e paracolpi sigillanti.

Sono realizzate da varie “sezioni”, ossia pannelli orizzontali in alluminio e materiale spugnoso che si sollevano verticalmente su guide al soffitto, fino a posizionarsi parallele al pavimento. In altre parole, la chiusura scompare mettendosi a filo con il soffitto, ottimizzando lo spazio e senza richiedere guide a terra.

Le porte sezionali di magazzino offrono il duplice vantaggio di essere resistenti e veloci nel movimento, adatte anche a cicli intensivi. In più la composizione dei pannelli rende queste chiusure industriali altamente isolanti, evitando dispersioni di calore o di freddo fuori dal magazzino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Segnala Sito Gratis | Segnala Azienda Gratis | Inserisci Azienda Gratis | Directory Gratis | Segnala Sito Gratis | Segnala Azienda Gratis | Inserisci Azienda Gratis | Directory Gratis | Article Marketing | Inserisci Articolo Gratis | Pubblica Articolo Gratis | Inserisci Comunicato Stampa Gratis