Inserisci articolo Article Marketing

Inserisci comunicato stampa Gratis

Come riconoscere un buon amministratore di condominio

Per avere una gestione ottimale del condominio è fondamentale scegliere un buon amministratore.

Esperienza e Reperibilità

Prima di scegliere un Amministratore di Condominio, i condòmini dovrebbero sondare la disponibilità dell’amministratore, capire come e dove esso è reperibile, se è facile o meno mettersi in contatto con lui, in quali modi è possibile farlo, se ha un ufficio aperto tutti i giorni dove potersi rivolgere in caso ce ne fosse bisogno e gli orari di apertura.
Altra caratteristica molto importante è in che modo il condòmino può prendere visione di tutta la documentazione, se ha la possibilità di avere la copia dei documenti richiesti come fatture, estratti conto, e varie. Ad esempio un valido amministratore di condominio dovrebbe dare la possibilità ai propri condòmini di potersi collegare attraverso un sito web alla visura di tutti questi documenti, ad esempio noi ai nostri condòmini offriamo questo servizio.

La Selezione

Per compiere la scelta del soggetto da incaricare, i condomini dovrebbero pertanto:
• selezionare una lista di candidati da esaminare;
• sottoporre una serie di domande agli aspiranti amministratori;
• farsi presentare dei preventivi con la lista delle prestazioni e dei costi.

Una volta sondate le caratteristiche sopraindicate si passa ad una selezione vera e propria dei candidati che dovrebbero essere almeno due o tre, da presentare all’assemblea.
A questo punto è fondamentale prepararsi delle domande da sottoporre nel momento in cui verranno in assemblea a presentarsi. Ovviamente ogni candidato dovrà essere invitato singolarmente

Di seguito alcuni esempi do domande da porre :
• Cosa comporta per coloro che sono in ritardo con i pagamenti?
• Quali modalità di pagamento mette a disposizione
• Quanti condomini amministra, di solito non dovrebbero essere inferiori a 20.
• In caso di emergenza in che modo è possibile reperirlo?
• In che modo rende partecipi i condòmini nelle gare d’appalto.
• Dove si trova il suo ufficio e quali sono gli orari di apertura.
• In che modo è consultabile tutta la documentazione e come ci farà avere ed in quanto tempo la documentazione che richiederemo.
• Quali e quanti corsi di formazione ha frequentato
• In quale associazione è iscritto
• Di quali collaboratori professionisti si avvale (avvocati, architetti,…)

Ecco quello che abbiamo elencato sono alcune indicazioni che bisogna tener presenti nella scelta di un buon amministratore di condominio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *